Archivio: Chiamadomenica

Il seminatore uscì a seminare – XV domenica del tempo ordinario, anno A

“Il seminatore uscì a seminare” (Mt 13,3). Gli ultimi mesi sono stati faticosi per molti di noi per il dramma della malattia e in molti casi della morte, per le restrizioni dovute al lockdown e le conseguenze economiche ma anche per dei profondi, silenti o espliciti, drammi spirituali. Mentre alcuni credenti si sono aggrappati con … +LEGGI TUTTOIl seminatore uscì a seminare – XV domenica del tempo ordinario, anno A »

“Prendete il mio giogo sopra di voi” – Quattordicesima domenica del tempo ordinario, anno A

“Prendete il mio giogo sopra di voi” (Mt 11,29). Il giogo, usato al tempo di Gesù ma anche fino a qualche decennio fa – e comunque tuttora in qualche paese al sud del mondo – era un arnese di lavoro necessario per usufruire della forza dei bovini: fatto di legno, catene, cuoio e corde veniva appeso … +LEGGI TUTTO“Prendete il mio giogo sopra di voi” – Quattordicesima domenica del tempo ordinario, anno A »

“Chi accoglie voi accoglie me” – Tredicesima domenica del tempo ordinario, anno A

“Chi accoglie voi accoglie me” (Mt 10,40). Dovendo preparare un breve articolo sul tempo estivo e le famiglie, ho chiesto direttamente ad alcune coppie quali fossero i loro desideri per quest’estate insolita e particolare. Da parte di tutte è emerso, fra gli altri, il desiderio di stare in maniera calma e serena con le persone, … +LEGGI TUTTO“Chi accoglie voi accoglie me” – Tredicesima domenica del tempo ordinario, anno A »

“Non abbiate paura” – Dodicesima domenica del tempo ordinario, anno A

“Non abbiate paura” (Mt 10,26). «Hai paura?». L’ultima volta che ci è stata rivolta una domanda così probabilmente abbiamo provato un po’ di imbarazzo. Nella nostra cultura il provare paura è spesso sinonimo di debolezza, di imperfezione, di poca bellezza. Ma siamo così sicuri che consista nella perfezione la bellezza, che sia questa la bellezza … +LEGGI TUTTO“Non abbiate paura” – Dodicesima domenica del tempo ordinario, anno A »

“Non dimenticare il Signore che ti ha nutrito” – Solennità del Corpo e Sangue del Signore, anno A

“Non dimenticare il Signore che ti ha nutrito” (Dt 8,14.16). Tante persone che hanno vissuto e vivono il dramma del Covid-19, oltre al dramma della morte hanno vissuto un lutto nel lutto: penso all’impossibilità per molti di loro di ricevere un saluto, una carezza, un bacio prima di chiudere gli occhi alla vita, come pure … +LEGGI TUTTO“Non dimenticare il Signore che ti ha nutrito” – Solennità del Corpo e Sangue del Signore, anno A »

“Dio ha tanto amato il mondo” – Santissima Trinità, anno A

“Dio ha tanto amato il mondo” (Gv 3,16) Dio è amore! È questa la grande notizia che la Parola di questa domenica e la Solennità che celebriamo riportano oggi nella Chiesa e in ciascuno di noi. Nella prima lettura è Dio stesso, avvicinandosi a Mosè sul monte, a dirci che egli è “misericordioso e pietoso, … +LEGGI TUTTO“Dio ha tanto amato il mondo” – Santissima Trinità, anno A »

«Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi» – Solennità di Pentecoste, anno A

«Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi» (Gv 20,21). Vivere il giorno di Pentecoste e riconoscerlo come esperienza significativa e importante per noi e per il mondo è un dono della Pentecoste stessa, un dono dello Spirito. Se celebriamo questo giorno, se siamo contenti per questo mistero e lo facciamo diventare motivo … +LEGGI TUTTO«Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi» – Solennità di Pentecoste, anno A »

“Mentre gli apostoli lo guardavano, fu elevato in alto” – Solennità dell’Ascensione del Signore, anno A

“Mentre gli apostoli lo guardavano, fu elevato in alto” (At 1,9). “Solo il cristianesimo ha osato situare un corpo d’uomo nella profondità di Dio”, lo scrive riferendosi alla festa dell’Ascensione il teologo veneto Romano Guardini. La frase è ancor più incisiva se la associo ad un’immagine nota, al quadro del pittore Salvador Dalì intitolato proprio … +LEGGI TUTTO“Mentre gli apostoli lo guardavano, fu elevato in alto” – Solennità dell’Ascensione del Signore, anno A »

“Pronti a rispondere” – Sesta domenica di Pasqua, anno A

“Pronti a rispondere” (1Pt 3,15). Se qualcuno ci chiedesse chi è il cristiano, quale sarebbe la nostra risposta? Una risposta la troviamo proprio nelle parole che Dio ci rivolge in questa domenica, in particolare la seconda lettura. C’è una frase molto intensa che Pietro ci rivolge: “Carissimi, adorate il Signore, Cristo, nei vostri cuori, pronti … +LEGGI TUTTO“Pronti a rispondere” – Sesta domenica di Pasqua, anno A »

“Chi ha visto me, ha visto il Padre” – Quinta domenica di Pasqua, anno A

“Chi ha visto me, ha visto il Padre” (Gv 14,9). “Chi ha visto me ha visto il Padre”, è piuttosto chiaro in questa pagina del Vangelo di Giovanni: Dio non va cercato in un’idea astratta (magari perfetta) ma nella concretezza del Figlio incarnato, nella sua storia e (per noi oggi) nelle vicende del mondo. Era … +LEGGI TUTTO“Chi ha visto me, ha visto il Padre” – Quinta domenica di Pasqua, anno A »