Archivio: Chiamadomenica

“Gesù Cristo, il giusto. È lui la vittima di espiazione per i nostri peccati” – Terza domenica di Pasqua, anno B

“Gesù Cristo, il giusto. È lui la vittima di espiazione per i nostri peccati” (1Gv 2,1-2). C’è una parola che ritorna nelle tre letture di oggi, ed è la parola peccato. Sant’Agostino, in una definizione poi ripresa dal Catechismo, scrive che «il peccato è una parola, un atto o un desiderio contrari alla legge di … +LEGGI TUTTO“Gesù Cristo, il giusto. È lui la vittima di espiazione per i nostri peccati” – Terza domenica di Pasqua, anno B »

«Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi» – Seconda domenica di Pasqua, anno B

«Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi» (Gv 20,21). Cercare per inviare. In genere si cerca per poi prendere, raccogliere, custodire. Non così il Signore, da quanto ci viene annunciato oggi nel Vangelo. Dopo la tragica esperienza della passione e della morte vissuta nel quasi totale abbandono dei discepoli, Gesù Risorto torna … +LEGGI TUTTO«Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi» – Seconda domenica di Pasqua, anno B »

“Porrò la mia legge dentro di loro, la scriverò sul loro cuore” – V di Quaresima, anno B

“Porrò la mia legge dentro di loro, la scriverò sul loro cuore” (Ger 31,33). In più occasioni e in più modi il Signore ha cercato lungo la storia di stringere un’amicizia con l’umanità: ne sono memoria Noè, Abramo, Mosé, …Ciro di Persia, tutti protagonisti della Storia della Salvezza che abbiamo incontrato finora nelle domeniche di … +LEGGI TUTTO“Porrò la mia legge dentro di loro, la scriverò sul loro cuore” – V di Quaresima, anno B »

“Perché si adempisse la parola del Signore” – Quarta domenica di Quaresima, anno B

“Perché si adempisse la parola del Signore” (2Cr 36,22). «Non è per niente facile, don, ‘sto momento», mi ha detto un giovane in questi giorni, con la faccia scoraggiata: «che progetti puoi fare?». È vero: in tempi come questi, dove la pandemia sembra prevalere su tutto… dove le uniche notizie che giungono in casa sembrano … +LEGGI TUTTO“Perché si adempisse la parola del Signore” – Quarta domenica di Quaresima, anno B »

«Io sono il Signore, tuo Dio» – Terza domenica di Quaresima, anno B

«Io sono il Signore, tuo Dio» (Es 20,2). Amare significa avere a cuore il bene dell’altro, la sua vita, la sua realizzazione. Ed è questo il tratto che ancora una volta riconosciamo nel Signore mentre percorriamo la Quaresima. Egli ama il suo popolo: lo ha scelto, lo ha custodito, lo ha liberato dalla schiavitù e … +LEGGI TUTTO«Io sono il Signore, tuo Dio» – Terza domenica di Quaresima, anno B »

«Va’ su di un monte che io ti indicherò» (Gn 22,2) – II domenica di Quaresima, anno B

«Va’ su di un monte che io ti indicherò» (Gn 22,2) La Parola di Dio in questa domenica ci fa compiere un cammino e salire su un monte, prima con Abramo nella prima lettura (Gn 22,1-18) e poi con Gesù nel Vangelo (Mc 9,2-10). La salita in un luogo alto è promessa, nella Scrittura, di … +LEGGI TUTTO«Va’ su di un monte che io ti indicherò» (Gn 22,2) – II domenica di Quaresima, anno B »

Sesta domenica del tempo ordinario, anno B “Fate tutto per la gloria di Dio” (1 Cor 10,31)

“Fate tutto per la gloria di Dio” (1 Cor 10,31). “Non è così importante concentrarsi e domandarsi perché vivo, ma per chi vivo”. È questa una delle grandi domande che papa Francesco rivolge ai giovani quando li incontra. “Per chi vivo” è una domanda profonda e centrale. “Per chi” è diverso da “per che cosa”: … +LEGGI TUTTOSesta domenica del tempo ordinario, anno B “Fate tutto per la gloria di Dio” (1 Cor 10,31) »

“Gesù la fece alzare prendendola per mano ed ella li serviva” – V domenica del tempo ordinario, Anno B

“Gesù la fece alzare prendendola per mano ed ella li serviva” (Mc 1,31). Servire non è un’esperienza qualsiasi per un cristiano. Metterci a servizio degli altri, dedicarci gratuitamente alle persone, soprattutto alle più deboli, farlo per amore e con amore, non è per noi soltanto l’espressione di un cuore buono e generoso ma il segno … +LEGGI TUTTO“Gesù la fece alzare prendendola per mano ed ella li serviva” – V domenica del tempo ordinario, Anno B »

«Che è mai questo?» – IV domenica del tempo ordinario, anno B

«Che è mai questo?» (Mc 1,27). Protagonista delle letture di oggi è la parola di Gesù. Una parola che poco prima, nel vangelo di Marco, ha chiamato i primi discepoli: Simone, Andrea suo fratello, Giacomo e Giovanni, figli di Zebedeo. È bastata una parola, un imperativo, perché costoro lasciassero le reti, i primi, e il … +LEGGI TUTTO«Che è mai questo?» – IV domenica del tempo ordinario, anno B »